Cosa fanno i giornalisti quando non fanno i giornalisti?

Due incontri alla Galleria del MAU in Via Rocciamelone 7/c lunedì 6 e lunedì 13 maggio alle ore 18.30, per scoprire la vita segreta del giornalista quando non fa il giornalista.

Letture a Km 0

 

La rassegna nasce dal basso,  dalla spontanea aggregazione degli operatori culturali e commerciali di Quartiere Campidoglio, uniti nell’intento comune di valorizzare il quartiere e il Borgo Vecchio.

 

Salone Off   3 maggio-19 maggio 

Brevi percorsi letterari ed artistici dentro e fuori Borgo Campidoglio a Torino per tutti.

Prima rassegna di letture e percorsi d’arte per avvicinarsi ad un luogo unico in Torino, superando ogni barriera.

In collaborazione con: Voglino Editrice, MAU Museo di Arte Urbana, CCNA Campidoglio, Ass. FederEventi Piemonte, Associazione Gli Artimani, Art Decò Snc, Punto G Atelier di Giuliana Milia, Studio Delta Pottery, L’Oca Carlotta, Mondadori Bookstore.

 

Con il patrocinio del Comune di Torino.

Lunedi 6 maggio 2019

Ore 18.30

Galleria del MAU

Via Rocciamelone 7/c

Incontro

Cosa fanno i giornalisti quando non fanno i giornalisti?

Incontro con Riccardo Levi di Torino Cronaca che presenta il suo libro “L’albero Nomade” e Gabriele Farina di Quotidiano Piemontese, che ci racconta la Biblioteca condivisa di Mirafiori sud : il posto giusto dove portare i libri che non hanno più spazio nella propria casa e dove prendere libri da leggere.

Modera Daniele D’Antonio della Cabina dell’Arte Diffusa di Piazza Peyron

Sinossi L’albero nomade di Riccardo Levi

Mamo è uno studente di Architettura annoiato da una vita statica e ripetitiva a cui non può e non vuole rinunciare. L’unica persona in grado di alleviare il suo male di vivere è Gulli, la sorella adottiva di cui ha perso le tracce ormai da anni. Quando però lei ritorna, Mamo deve rivelarle una notizia riguardo alle sue origini che rischia di allontanarli nuovamente e di condurli verso un tragico epilogo. In un disperato tentativo di riavvicinarsi a lei, Mamo si rivolge a un analista e gli racconta ciò che è successo la settimana prima che Gulli tentasse di farla finita. Il ragazzo comincia così a scrivere un romanzo ambientato a Torino e in un altrove indefinito, in bilico tra realtà e immaginazione, che lo spingerà alla ricerca di se stesso e del suo rapporto con Gulli. Questo “libro nel libro” parla di un amore giovane e imperfetto che può trovare la sua pienezza soltanto nel cambiamento. Mamo e Gulli infatti sono magneticamente attratti l’uno dall’altra, ma per sfuggire al grigiore e alla banalità di un’esistenza ordinaria e scontata dovranno perdersi e ritrovarsi, diventando a fasi alterne alberi e nomadi.

8921207_3301328

 

Riccardo Levi, classe 1985, è un giornalista torinese. Dopo la maturità classica si laurea in Architettura al Politecnico e inizia a lavorare per alcuni studi torinesi e internazionali. In parallelo alla professione di architetto, collabora con riviste di settore tra cui il Giornale dell’Architettura. Si forma letterariamente alla scuola Holden e da alcuni anni tiene corsi di scrittura creativa nella sua città. Attualmente lavora come giornalista per il quotidiano Torino CronacaQui e fa parte della redazione di Bimportale. L’albero nomade è il suo primo romanzo.

www.museoarteurbana.it

 

Lunedi’13 maggio 2019

ore 18.30

Galleria del MAU

Via Rocciamelone 7/c

Incontro

Cosa fanno i giornalisti quando non fanno i giornalisti?

Incontro con Marco Berton  di Torinoggi, blogger e volontario di Volonwrite, e con Bernardo Basilici Menini de La Stampa. Modera Daniele D’Antonio della Cabina dell’Arte Diffusa di Piazza Peyron

www.museoarteurbana.it

 

banner letkm0saloff 6 13 maggio 2019

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *