Donne in Campidoglio. Scoprendo il MAU e il Rifugio Antiaereo

“Sono tante ma se ne parla di meno. Le writers, le street artists hanno fatto e fanno la storia della street art. A Torino una per tutte, Sister Flash, al secolo Maria Bruno, scomparsa due anni fa, a cui una mostra dedica un omaggio che è anche un focus sulla cifra cittadina di questa forma di arte metropolitana.
Sister Flash lavorava a cavallo di una grande sperimentazione che mescolava arte astratto-cinetica, musica e performance.
Il suo percorso inizia negli anni Ottanta, quando entra in contatto con figure antesignane e mitiche come Assi-One e Bostik. Usa la tecnica dello stencil, diventando lei stessa un modello per giovani street artist in erba, anche per la sua continua contaminazione con la musica, che la vede protagonista di una scena elettronica che trova la sua dimensione performativa e collettiva anche nel fenomeno dei rave party.
Infatti negli anni Novanta è tra le fondatrici del Sound System Acid Drop, tra suoni hardcore, industrial e acid. La sua ricerca stilistica è una continua evoluzione che va oltre i confini della street art per aprirsi completamente alla dimensione artistica, intesa anche come la collaborazione con gallerie, come quella di Guido Carbone, e poi con alcune delle più significative dell’underground torinese, come GaloArtGallery, Amantes e Square 23. Lo stencil era per lei una griglia attraverso cui compiva esperimenti ottico-percettivi di natura anche psichedelica.
Giocava con l’illusione e con lo sfalsamento della profondità, spesso attraverso l’uso di colori forti e acidi. Erano riconoscibili le sue tele “puntinate” che creavano infinite geometrie e textures optical e griglie cromatiche, in una continuità che dal muro si trasferiva alla tela per prendere poi volume in sculture.”
Il 6 marzo alle 15.30 CulturalWay organizza al MAU una visita dedicata alle donne: le artiste, le protagoniste delle opere del Museo, le donne del Borgo. Ritrovo sagrato Chiesa di Sant’Alfonso.
Per gentile concessione di Maria Concetta di Stefano, autrice de “La Vita in Piazza”, durante la visita del 6 marzo saranno letti alcuni brani del libro, e avremo il piacere di ospitare l’autrice. “La Vita in Piazza” è disponibile su richiesta presso la Cartolibreria Giocattoli Risorgimento in Piazza Risorgimento 4 (https://cartoleriedautore.it/cartoleria-finotti-maria/
Buon 8 marzo a tutte Noi!
CulturalWay si avvale della collaborazione delle guide turistiche abilitate della città, che possono coprire tour in più lingue, ove richiesto; Alessia Orofino è una storica dell’arte, guida e accompagnatrice turistica, rappresentante legale di CulturalWay e referente nazionale della CNA per il Piemonte e Torino, nel settore turismo e commercio.
Vi aspettiamo al MAU!!

ATTENZIONE!!

Purtroppo il Museo Diffuso della Resistenza torna ad essere chiuso e di conseguenza anche il rifugio antiaereo deve rimanere chiuso il 6 marzo.

https://www.museodiffusotorino.it/RifugioAntiaereo

Pertanto, fino a nuove disposizioni, non sarà visitabile per effetto del prossimo DCPM del 5 marzo e l’entrata in zona gialla del Piemonte.

Il MAU invece potrà essere visitato, anche se in gruppi contingentati.

Per maggiori informazioni:

Dettagli Tour

CulturalWay, in occasione della festa della Donna, propone un tour alla scoperta del MAU, Museo di Arte Urbana sito nel quartiere Campidoglio, uno storico borgo operaio sviluppatosi dal 1853 a metà ‘900, che fino ad oggi ha mantenuto inalterata la sua conformazione a reticolo, fatta di case basse con cortili interni, strade strette lastricate e tante attività commerciali a contraddistinguerla. Un quartiere che potremmo definire un vero “museo a cielo aperto“, data la quantità di opere presenti in loco, che rendono il borgo vivace, dinamico e in continuo cambiamento. Durante il percorso ci concentreremo sulle manifestazioni artistiche in rosa, per dare voce all’estro femminile, espresso così amabilmente nel quartiere. A fine visita al MAU, si potrà visitare il Rifugio antiaereo di p.zza Risorgimento (opzionalmente). Ritrovo davanti alla Chiesa di Sant’Alfonso, in via Netro 3 (fra Corso Tassoni e via Cibrario) alle h.15.30 – durata 1h’45 circa (2.30 ca con la visita del Rifugio), con chiusura in p.zza Risorgimento. Costo della visita al MAU: 13€ per adulti – 6€ per bimbi dai 6 ai 16 anni + 7€ per visitare il Rifugio antiaereo (opzionale). Per info e prenotazioni: 3393885984 – info@culturalway.it. La visita si svolgerà a raggiungimento del n.minimo di adesioni e fino a n.massimo, nel rispetto delle norme anti Covid19.

Punto d’Incontro: Chiesa di Sant’Alfonso Via Netro 3, Torino

La visita fa parte del progetto Fucina Campidoglio
Fucina Campidoglio nasce dalla collaborazione tra operatori culturali, artigianali e commercianti di Quartiere Campidoglio, che hanno deciso di unire le forze per promuovere quanto di meglio esiste nel Quartiere e nel Borgo.
59768196_447473476028045_1941077621517320192_n
155861020_1750180848475732_641771892072611381_o
MAU 2021-1 locandina visite Culturalway

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *