Philosophy for children presso Punto G.Atelier

“Philosophy for children in viaggio e ricreazioni concettuali”
Riflessioni sulle possibili traiettorie della philoosphy for children in viaggio verso una post philosophy for children a scuola e in contesti extrascolastici.

Presso  Punto G.Atelier di Giuliana Milia, Via Fiano, 17 Torino,  Mercoledì 23 gennaio 2019 dalle ore 18:00 alle 20:30

 

https://www.facebook.com/events/1348252901984389/

 

49895958_277632286261721_6303732919202480128_n

A cura di Pierpaolo Casarin
Laureato in Filosofia, ricercatore, teacher educator in philosophy for children, si dedica allo studio e alla realizzazione di progetti di pratica filosofica in svariati contesti. Diplomato nel Master in Consulenza Filosofica (Università Cà Foscari di Venezia), fa parte del Laboratorio di Filosofia Contemporanea di Trieste e dell’Osservatorio Critico sulle Pratiche Filosofiche coordinato dal Prof. Pier Aldo Rovatti dell’università di Trieste. Direttore collana Passaggi Mimesis. Ha curato insieme a Silvia Bevilacqua il volume Disattendere i poteri, pratiche filosofiche in movimento, Mimesis 2013 e Philosophy for children in gioco. Filosofia a scuola: le bambine e i bambini ci pensano, Mimesis 2016.

L’idea è quella di dare vita ad un percorso di avvicinamento/approfondimento intorno alla philosophy for children e alla philosophy for community, ovvero intorno alla possibilità che nelle scuole, nel territorio, negli ambiti del lavoro sociale, nelle organizzazioni, si possano inaugurare spazi di riflessione, argomentazione e partecipazione.

Prenderemo in considerazione la philosophy for children delineata da M. Lipman, cercando di comprenderne il senso, mettendola in gioco anche attraverso il confronto con la filosofia, l’arte e altre esperienze.

Ogni incontro sarà articolato in due passaggi: una parte iniziale ovvero un contributo intorno ad un tema definito che prevederà anche uno tempo dedicato alla formulazione di domande da porre a chi si assumerà il piacere dell’approfondimento iniziale e, successivamente, una comunità di ricerca filosofica a partire dalla sollecitazione proposta. Un momento di riflessione, di scambio, di dialogo, di analisi critica.

La partecipazione sarà libera e gratuita e il percorso si rivolgerà a tutti i soggetti interessati al tema a prescindere dalla professione o dal percorso di studi svolto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *