Leggi = immagina una città 2016

REGOLAMENTO

Il concorso fotografico “Leggi = immagina una città” è promosso dal Museo di Arte Urbana (MAU) in collaborazione con l’Associazione Tribù del Badnightcafé, la galleria Campidoglio e la collaborazione delle Biblioteche Civiche Torinesi e del circuito delle Biblioteche facenti capo allo SBAM Area Metropolitana Torinese.

L’edizione 2016 del Concorso è divisa in due sezioni, una collettiva e una individuale.
Gli Autori potranno partecipare indifferentemente ad una delle due o ad entrambe.

La partecipazione alle sezioni del concorso è totalmente gratuita .

Tema del concorso della sezione collettiva
La città come macrocosmo individuale e collettivo, le biblioteche e i luoghi di arte e cultura in senso più allargato come sorgenti di stimolo, riflessione, ricerca, critica.
Le Biblioteche, custodi nel tempo delle testimonianze espresse nei vari linguaggi della comunicazione, come ricettori e trasmettitori di cultura e di arte.
Abbiamo voluto trarre spunto, per l’edizione di quest’anno, da un passo del romanzo “Il Pendolo di Focault” di Umberto Eco, come migliore stimolo per la ricerca collegata al Concorso:

“…Qualsiasi dato diventa importante se è connesso a un altro. La connessione cambia la prospettiva. Induce a pensare che ogni parvenza del mondo, ogni voce, ogni parola scritta o detta non abbia il senso che appare, ma ci parli di un Segreto. Il criterio è semplice: sospettare, sospettare sempre. Si può leggere in trasparenza anche un cartello di senso vietato…”.

La città, diventa quindi sorgente e miniera di impressioni, visuali in questo caso, che verranno rilanciate attraverso i luoghi di cultura per eccellenza, diffusi sul territorio, le Biblioteche Civiche.

Ai partecipanti viene richiesto, quindi, di decodificare quei segnali che la città trasmette, attraverso la molteplicità di linguaggi che la attraversano: quelli sociali, artistici, architettonici.

Ai partecipanti, chiediamo, quindi, di cambiare la propria prospettiva, attraverso l’immagine visuale, e di proporne le loro personali interpretazioni.

La ricerca attraverso la strada e la lettura degli elementi presenti nel Borgo Campidoglio, per fare un esempio, dove la preservazione di antiche storie di vita urbana si mescola col quotidiano presente e con le declinazioni artistiche del contemporaneo, rappresentano il punto di partenza per una più ampia discussione su ruoli e presenze nella città di oggi.

Tema del concorso sezione personale

Prendendo spunto dalla resa disponibilità al pubblico dei documenti e diari di Emanuele Artom (http://digital-library.cdec.it/…/IT-CDE…/emanuele-artom.html), la tematica da interpretare, attraverso una chiave di lettura sulla vita, opere e significato dell’attività di Emanuele Artom, e più in generale l’importanza della memoria storica attraverso i documenti resi disponibili nel tempo.
Il tema quindi è la Storia, nel suo senso più lato, ricostruita e interpretata attraverso le suggestioni e le testimonianze rese dai documenti, qualsiasi tipo di documento, che l’osservatore in un qualsiasi momento storico si ritrova a maneggiare e interpretare: la Storia assume quindi una veste che è cucita da chi la interpreta, così come avviene nella Fotografia, dove il Fotografo interpreta attraverso il proprio scatto la scena, la realtà che ha in quel momento di fronte.
Nella sezione personale del concorso entreranno quindi quei progetti fotografici in cui l’Autore propone una sua versione di una storia, sia essa personale, sociale, politica, architettonica, artistica, eventualmente anche con elementi di testo che aiutino il pubblico nella comprensione del narrato per immagini.
La selezione del progetto vincitore avverrà attraverso la costituzione di un comitato artistico.
Si prevede una forma di pubblicità, al momento non ancora definita, per i restanti progetti presentati e non selezionati.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Sezione collettiva
I concorrenti potranno partecipare inviando un massimo di n.3 (tre) immagini attraverso la pagina Facebook:

Leggi=immagina una città ( https://www.facebook.com/leggiimmaginaunacitta/ ),

indicando per ogni singola immagine
‘nome_cognome, titolo’ e tag
‪#‎leggiimmaginaunacitta‬.

Le foto vincitrici saranno stampate a cura del MAU e veicolate attraverso un ciclo di mostre nelle Biblioteche Civiche di Torino e quelle afferenti al circuito SBAM.

Le fotografie saranno valutate con un criterio misto: da una Commissione esaminatrice che selezionerà i lavori in base alla qualità (50% del punteggio), gradimento del pubblico espresso sulla pagina Facebook (50% del punteggio).
Il giudizio della Commissione sarà insindacabile.

Le fotografie potranno essere realizzate con qualsiasi tecnica ed elaborazione successiva, edite o inedite.
Con l’invio delle immagini, e loro conseguente pubblicazione su Facebook, l’Autore si assume la totale responsabilità circa la proprietà e titolarità delle immagini, le eventuali liberatorie necessarie, le responsabilità civili e penali eventualmente legate al contenuto delle stesse, sollevando totalmente l’Organizzatore e i soggetti patrocinanti o che collaborano col concorso da qualsiasi tipo di responsabilità diretta o indiretta.

Sezione personale
I concorrenti potranno partecipare inviando un progetto fotografico sotto forma di immagini a bassa risoluzione (800kb max caduna) all’indirizzo di posta elettronica

photout2016@gmail.com

indicando
nome_cognome autore
titolo progetto
descrizione progetto
consenso sull’utilizzo dei dati personali

Le fotografie di entrambe le sezioni potranno essere realizzate con qualsiasi tecnica ed elaborazione successiva, edite o inedite.
Con l’invio delle immagini, e la conseguente partecipazione al concorso, l’Autore si assume la totale responsabilità circa la proprietà e titolarità delle immagini, le eventuali liberatorie necessarie, le responsabilità civili e penali eventualmente legate al contenuto delle stesse, sollevando totalmente l’Organizzatore e i soggetti patrocinanti o che collaborano col concorso da qualsiasi tipo di responsabilità diretta o indiretta.

I progetti fotografici ricevuti saranno valutati da una Commissione esaminatrice che selezionerà i lavori in base alla qualità fotografica del lavoro, all’originalità, alla chiarezza dell’idea e all’accuratezza nella presentazione. La Commissione si riunirà entro il mese di luglio 2016.
Il/I vincitore/i saranno avvisati tempestivamente.
Il giudizio della Commissione sarà insindacabile.
La Commissione si riserva la facoltà di non assegnare il premio, qualora i progetti presentati non vengano ritenuti di qualità adeguata.

TERMINI DI PRESENTAZIONE

Sezione collettiva:
Potranno essere inviate fotografie fino alle ore 24.00 del 30 Luglio 2016.
Oltre tale termine le fotografie inviate non saranno più rese visibili e accettate ai fini del concorso.

Sezione personale:
Entro le ore 24.00 del 30 Luglio 2016.
Oltre tale termine le fotografie inviate non saranno più accettate ai fini del concorso.

RESPONSABILITÀ
Il/la fotografo/a partecipante con l’adesione al concorso si impegna a leggere attentamente il presente documento e ad accettarlo in tutti i suoi punti.
Gli organizzatori del concorso avranno diritto di decisione finale su tutto quanto non specificato nel presente bando.
I partecipanti alla selezione, inoltre, si fanno garanti dell’originalità dei loro lavori e aderendo al presente concorso accettano implicitamente le norme indicate.
Qualora nelle fotografie compaiano persone riconoscibili, è necessario inviare l’autorizzazione alla pubblicazione della foto della persona ripresa, altrimenti la fotografia sarà automaticamente esclusa.
Il materiale inviato non verrà restituito.
Tutti i diritti relativi alle immagini inviate rimarranno di proprietà dei
partecipanti.
Gli organizzatori del concorso potranno disporre delle foto inviate per fini relativi alle proprie attività non lucrative e si riservano il diritto di riprodurre le immagini per finalità promozionali.
La partecipazione al concorso implica l’accettazione di tutte le norme contenute nel presente regolamento.

PRIVACY
Tutti i dati forniti verranno trattati nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente in materia di privacy, ai sensi dell’art. 13 D. Lgs. 196/2003, per le sole finalità istituzionali e amministrative del Museo Arte Urbana.

PREMI
Sezione collettiva:

I vincitori parteciperanno al ciclo di mostre organizzate dal MAU all’interno del Circuito delle Biblioteche Civiche Torinesi e a quelle dello SBAM.
I costi di stampa delle foto da esporre saranno a carico del MAU.
Ai vincitori verrà richiesto di inviare i files originali delle foto selezionate, per la stampa in alta qualità.

Sezione personale:

Al vincitore della sezione personale verrà offerta la possibilità di esporre gratuitamente il proprio progetto con una mostra personale in un tour costituito da:

Una Biblioteca Civica torinese
Una mostra PHOT’OUT
Galleria del MAU in Borgo Campidoglio, Torino

I costi di stampa sono a carico del vincitore, gli allestimenti a cura del vincitore stesso.
Al termine delle tre mostre le foto e i materiali resi disponibili verranno tutti restituiti al proprietario.

INFORMAZIONI
Per informazioni ed eventuali chiarimenti sul bando e sulle modalità di presentazione è possibile rivolgersi a:
Daniele D’Antonio

photout2016@gmail.com

mobile:348 4500461

https://www.facebook.com/leggiimmaginaunacitta/posts/1739912689589388:0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *